PON "INTRECCI COLORATI"

TERMINATI I QUATTRO PROGETTI PON

Data:

venerdì, 09 luglio 2021

Argomenti
Notizia
91.jpg

Dal 14 al 25 giugno presso la scuola primaria Gramsci e la scuola secondaria  di primo grado Parini si sono svolti i progetti PON " estivi"  a cui hanno partecipato con entusiasmo circa un centinaio di studenti.

 L' intenzione formativa di tutti i progetti è stata quella favorire l'inclusione e la socializzazione offrendo:

- gli spazi entro i quali riflettere su quanto le diverse conoscenze e le diverse abilità che caratterizzano ognuno di noi siano fonte di arricchimento per tutti gli altri

-  l'opportunità di conoscere nuovi canali espessivi attraverso cui approfondire le relazioni interpersonali.

 

"ACROBALANCE: ALLA RICERCA DELL’EQUILIBRIO” 

Durante il percorso proposto, i bambini hanno potuto assimilare le basi dell’Acrobalance, una disciplina motoria ancora poco conosciuta che unisce lo Yoga all’acrobatica da svolgere in coppia o in gruppo.

I ragazzi hanno potuto così scoprire il piacere di collaborare con compagni di età e scuole diverse nella ricerca di un equilibrio condiviso.

 

 

 

"P.ART-ARTE IN PRAIA"

Attraverso l'arte ed in particolar modo la "streetart", con la creazione di un murales su una parete della scuola Gramsci, i bambini hanno sperimentato la possibilità di comunicare con un linguaggio universale dove le differenze sono diventate  ricchezza. 

   

 

"INTRECCI AFFETTIVI: DIVERSITA' GENERAZIONALI E GENETICHE

Le attività che stimolano la creatività sono state   una buona risorsa anche dal punto di vista dell’inclusione perché gli alunni con difficoltà nell’apprendimento si sono rilevati abili  nelle attività proposte e hanno sperimentato un successo che solitamente a scuola non sono riusciti a  raggiungere. L’attività in gruppo proposte hanno favorito  l’inclusione e la collaborazione dei ragazzi, oltre che a costituire un modo per ampliare la capacità di pensiero.

 

  

 

" PAROLE PAROLE PAROLE"

Il punto importante del progetto è stato l’approccio alla radio web. Questo è stato proposto ai ragazzi come un mezzo di comunicazione per esprimere se stessi, le loro esperienze, le loro passioni, i loro disagi.

Il progetto è stato accolto molto bene da parte di tutti i ragazzi perché molto vicino al loro mondo soprattutto per l’uso dei dispositivi che, anche se controllati, hanno potuto usare per ricercare, proporre gli argomenti e migliorare la loro esposizione. 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici per erogare i propri servizi.

Dettagli dei cookies